Cappotto termico

Cosa usare per isolare una parete umida?

Redazione / 7 Aprile 2024

Condividi questo articolo sui tuoi social!

Soluzioni efficaci per l’isolamento di pareti umide

L’umidità nelle pareti rappresenta uno dei problemi più comuni e fastidiosi nelle abitazioni, causando non solo disagi visivi come muffe e macchie, ma anche danni strutturali e problemi alla salute degli occupanti. Per affrontare efficacemente questo problema, è fondamentale adottare soluzioni mirate all’isolamento delle pareti umide. Una delle tecniche più affidabili è l’installazione di un sistema di drenaggio interno, che prevede l’inserimento di canali e pompe per rimuovere l’acqua accumulata nelle murature. Questo sistema, sebbene richieda un intervento invasivo, garantisce risultati duraturi nel tempo.

Un’altra soluzione consiste nell’utilizzo di intonaci deumidificanti, capaci di assorbire l’umidità dalla parete e rilasciarla nell’aria, regolando così il livello di umidità ambientale. Questi intonaci sono composti da materiali porosi che favoriscono l’evaporazione dell’acqua, impedendo la formazione di muffa e il deterioramento della parete. È importante, tuttavia, che l’applicazione di tali intonaci sia preceduta da un’accurata diagnosi dell’origine dell’umidità, per assicurare l’efficacia del trattamento.

Potrebbe interessarti anche:   Quanto costa il cappotto termico da 5 cm?

Infine, l’isolamento termico delle pareti attraverso l’applicazione di pannelli isolanti può contribuire significativamente alla riduzione dell’umidità per condensazione. Questi pannelli, realizzati in materiali come polistirene espanso o lana di roccia, aumentano la temperatura superficiale interna delle pareti, riducendo il rischio di condensa e quindi di umidità. È essenziale, però, che l’installazione dei pannelli sia accompagnata da una corretta ventilazione degli ambienti, per garantire l’eliminazione dell’umidità e la salubrità dell’aria interna.

Materiali innovativi contro l’umidità muraria

Nel campo dell’edilizia, la ricerca di soluzioni innovative per il contrasto dell’umidità muraria è in continua evoluzione. Uno dei materiali più promettenti è il silicato di calcio, un composto altamente poroso che offre eccellenti proprietà di assorbimento dell’umidità e di isolamento termico. Grazie alla sua struttura, il silicato di calcio è in grado di assorbire grandi quantità di umidità, rilasciandola successivamente all’ambiente esterno, contribuendo così a mantenere asciutte le pareti e a migliorare il comfort abitativo.

Un altro materiale innovativo è rappresentato dalle membrane impermeabilizzanti traspiranti, che permettono di bloccare l’ingresso dell’umidità esterna, pur lasciando traspirare la parete. Queste membrane, applicate esternamente alle pareti, sono particolarmente indicate in caso di risanamento di edifici storici o di particolare valore architettonico, dove è fondamentale preservare l’estetica della facciata pur garantendo una protezione efficace dall’umidità.

Potrebbe interessarti anche:   Come isolare termicamente una stanza?

Infine, la nanotecnologia offre soluzioni all’avanguardia per il trattamento delle pareti umide. I rivestimenti nanotecnologici, grazie alle loro particelle ultrafini, sono in grado di penetrare in profondità nelle microfessure delle pareti, creando una barriera impermeabile che impedisce l’ingresso dell’acqua pur consentendo la traspirazione del supporto. Questa tecnologia rappresenta una soluzione promettente per la protezione duratura delle strutture edilizie dall’umidità, combinando efficacia e rispetto per l’integrità dei materiali costruttivi.

L’adozione di queste soluzioni e materiali innovativi richiede una conoscenza approfondita delle dinamiche dell’umidità muraria e delle specifiche esigenze dell’edificio. Pertanto, è consigliabile affidarsi a professionisti del settore per una diagnosi accurata e per la scelta del trattamento più adeguato. La lotta contro l’umidità nelle pareti è una sfida complessa, ma grazie ai progressi tecnologici e ai materiali innovativi, oggi è possibile garantire ambienti sani e confortevoli, preservando nel tempo l’integrità e il valore degli edifici.

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo sui tuoi social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo sui tuoi social!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi social!

Vuoi usufruire dell’Ecobonus 110% per la tua abitazione?

Iscriviti alla più grande rete di privati, professionisti e aziende della Toscana dedicata al super Ecobonus

News in anteprima, sempre verificate dalla nostra redazione

Le migliori soluzioni sugli interventi che ti interessano

I professionisti e le aziende specializzate sul tuo territorio

Iscriviti