Interventi

Ecobonus 110%: i materiali fanno la differenza per ottenere gli incentivi

Redazione / 8 Settembre 2020

Condividi questo articolo sui tuoi social!

Scopri le soluzioni Sali&Giorgi.

L’Ecobonus al 110% rappresenta un’opportunità straordinaria per poter eseguire lavori di miglioramento energetico delle proprie abitazioni. Per potervi accedere sarà necessario realizzare un progetto approfondito che garantisca l’efficientamento energetico e selezionare i migliori materiali che permettano il miglioramento di due classi energetiche dell’edificio.

La scelta dei giusti materiali per realizzare i lavori di efficientamento energetico è un argomento su cui spesso si pone poca attenzione. Ma con l’Ecobonus 110% diventa invece uno degli aspetti cruciali per poter accedere agli incentivi senza rischi. Infatti un buon progetto e dei lavori eseguiti ad opera d’arte spesso non bastano a raggiungere il miglioramento di due classi energetiche, precludendo così l’accesso alla detrazione del 110% e mettendo in condizione il contribuente di dover pagare tutti i lavori senza ottenere la detrazione sperata.

Per raggiungere il massimo risultato è indispensabile scegliere con attenzione i materiali da utilizzare. Solo materiali altamente performanti e la loro corretta applicazione garantiranno infatti il massimo miglioramento energetico. Per potersi orientare nella scelta dei migliori materiali da costruzione è necessaria una costante ricerca e un’accurata selezione dei fornitori, una grande propensione all’innovazione tecnologica ed elevate competenze tecniche per individuare le migliori soluzione di messa in posa.

Data la complessità della materia, molte aziende edili scelgono di rivolgersi a Sali&Giorgi che da anni rappresenta il punto di riferimento nella fornitura di materiali edili e nella consulenza di settore.

In passato, per ottenere l’accesso alle detrazioni fiscali, era sufficiente che un tecnico eseguisse dei calcoli teorici sulla portata degli interventi da eseguire. Una volta realizzati i lavori questi venivano rendicontati e, se rispondenti alle linee guida progettuali, garantivano l’accesso alle detrazioni fiscali. A differenza dei vecchi incentivi, l’Ecobonus al 110% ha introdotto controlli molto più approfonditi sui lavori svolti per garantire l’effettivo miglioramento energetico ed evitare abusi e frodi. Per ottenere il nuovo Ecobonus al 110% saranno valutati attentamente i lavori svolti con scrupolose analisi sul campo.

Sarà inoltre necessario redigere un APE (Attestato di Prestazione Energetica) prima e dopo i lavori così da certificare l’effettivo raggiungimento dell’obiettivo energetico. Inoltre tutti i materiali utilizzati dovranno rispettare i requisiti tecnici indicati nei vari Decreti in materia. In fase di avvio dei lavori, un tecnico qualificato eseguirà dunque le rilevazioni e i calcoli sui lavori necessari per migliorare l’efficienza energetica dell’edificio e redigerà un capitolato dei lavori in cui indicherà il tipo di interventi e i materiali da utilizzare. Questo capitolato servirà da guida alle aziende che eseguiranno i lavori. In questa fase diventa quindi fondamentale affidarsi a consulenti esperti e aggiornati che sappiano indicare i materiali più efficaci e la loro corretta messa in posa per garantire il raggiungimento dell’efficienza energetica più elevata possibile.

Approfondisci l'APE

Realizzare un cappotto termico, ad esempio, richiede enorme perizia non solo nel pianificare e costruire la struttura ma anche nel saper scegliere i migliori materiali isolanti e da costruzione. Saranno infatti essi a garantire l’effettivo isolamento e quindi a raggiungere gli obiettivi di efficienza energetica. Nello specifico caso del cappotto sarà necessario innanzitutto partire da un progetto dettagliato. Una volta valutato se eseguire un cappotto esterno o uno interno si dovrà poi passare alla scelta dell’isolante più efficace per ogni specifica esigenza e per ogni tipologia di abitazione e bisognerà valutare con attenzione il giusto mix di prodotti da utilizzare per ogni superficie. Dovrà poi essere predisposta la struttura utilizzando appositi tasselli a espansione che sorreggeranno il tutto. Il materiale isolante andrà poi posato utilizzando appositi collanti e adesivi. Conoscere in maniera approfondita i diversi prodotti consentirà di trovare le combinazioni di materiali più efficaci per garantire la solidità strutturale nel tempo. Anche la disposizione e la messa in posa degli isolanti dovrà essere soggetta a un’attenta analisi in grado di valutare le dispersioni e le specifiche esposizione dell’edificio.

Ogni zona della superficie richiederà specifiche quantità di isolante da applicare così da massimizzare l’efficienza termica. Una volta posato l’isolante sarà il momento di applicare primer, intonaci o coperture termoriflettenti, in base a ogni specifica necessità. Bisognerà inoltre prestare attenzione ai CAM (Criteri Ambientali Minimi), ovvero criteri di sostenibilità energetica e ambientale definiti dal Ministero dell’Ambiente. Per la realizzazione del cappotto termico sarà necessario che i materiali utilizzati rispettino questi requisiti, pena l’esclusione dal bonus.

Approfondisci il cappotto termico

Sono molti i prodotti e le specificità tecniche che entrano in gioco e addirittura esistono già dei kit completi con tutti i materiali necessari. Conoscerli in maniera approfondita è l’unica soluzione per poter scegliere al meglio i giusti componenti e poter valutare i cicli di esecuzione ottimali.

Il Gruppo Sali e Giorgi è costantemente impegnato nella ricerca e nella selezione dei migliori materiali per l’edilizia e, grazie all’esperienza dei suoi tecnici, fornisce ad aziende e professionisti non solo i migliori materiali presenti sul mercato ma anche un’approfondita consulenza tecnica su applicazioni e messe in posa, sui migliori abbinamenti tra i vari materiali e su come rendere più efficaci i cicli di esecuzione.

Quando si parla di cappotto termico in molti pensano anche ad associare lavori di manutenzione e miglioria al tetto della propria abitazione. Non tutti però sanno che per poter eseguire in sicurezza e nel rispetto delle leggi lavori sul tetto è necessario predisporre la cosiddetta “linea vita”: un sistema di ancoraggio che permette, a chi esegue lavori sul tetto, di operare in sicurezza.

Per tutti coloro che abbiano intenzione di realizzare il cappotto termico sulle superfici orizzontali, inclinate o verticali della propria abitazione potrebbe essere il momento giusto per valutare l’installazione della linea vita. Questa installazione è obbligatoria e, in sua assenza, l’accesso al tetto degli edifici è precluso a chiunque. Qualora qualcuno acceda al tetto in assenza di linea vita, nella malaugurata ipotesi di un infortunio, a risponderne penalmente è il proprietario dell’immobile o l’amministratore di condominio.

Anche per tutti questi aspetti Sali&Giorgi garantisce consulenti costantemente aggiornati sulle normative e sulle necessità tecniche e burocratiche per ogni specifica esigenza di ristrutturazione. L’Ecobonus al 110% rappresenta un’opportunità davvero irripetibile.

Grazie ad esso sarà possibile migliorare il valore degli edifici e il grado di efficienza delle nostre abitazioni con ingenti risparmi in bolletta e, soprattutto, con un beneficio ambientale enorme. Gli incentivi permetteranno di realizzare i lavori a condizioni estremamente vantaggiose.

Per questo è bene scegliere i migliori materiali edili e pretendere la migliore qualità. Materiali selezionati e fornitori qualificati permetteranno di raggiungere una maggiore efficienza energetica necessaria per ottenere l’Ecobonus e offriranno anche una maggiore durabilità e affidabilità nel lungo periodo. Sfruttiamo l’Ecobonus fino in fondo per ottenere il massimo dei benefici!

Approfondisci gli interventi ammessi

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo sui tuoi social!

Vuoi ricevere in anteprima tutti gli aggiornamenti sull'Ecobonus?

Iscriviti alla newsletter e avrai tutte le ultime notizie direttamente nella tua mail!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo sui tuoi social!

Vuoi usufruire dell’Ecobonus 110% per la tua abitazione?

Iscriviti alla più grande rete di privati, professionisti e aziende della Toscana dedicata al super Ecobonus

News in anteprima, sempre verificate dalla nostra redazione

Le migliori soluzioni sugli interventi che ti interessano

I professionisti e le aziende specializzate sul tuo territorio

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi social!

Vuoi usufruire dell’Ecobonus 110% per la tua abitazione?

Iscriviti alla più grande rete di privati, professionisti e aziende della Toscana dedicata al super Ecobonus

News in anteprima, sempre verificate dalla nostra redazione

Le migliori soluzioni sugli interventi che ti interessano

I professionisti e le aziende specializzate sul tuo territorio