Efficienza Energetica

Chi è il tecnico che determina la classe energetica di un immobile?

Redazione / 16 Maggio 2024

Condividi questo articolo sui tuoi social!

Identificazione del Tecnico Qualificato

La determinazione della classe energetica di un immobile è un processo tecnico che richiede competenze specifiche nel campo dell’efficienza energetica degli edifici. Il professionista incaricato di questa valutazione è comunemente noto come "certificatore energetico". Questo tecnico, per poter operare validamente, deve essere iscritto in un apposito elenco tenuto dalla Regione o da enti da questa delegati, in conformità con quanto stabilito dalla normativa vigente in materia di certificazione energetica degli edifici. La qualifica di certificatore energetico si ottiene dopo aver frequentato corsi di formazione specifici e aver superato un esame che attesta la competenza in materia di efficienza energetica.

Il tecnico qualificato possiede una conoscenza approfondita delle metodologie di calcolo delle prestazioni energetiche degli edifici, nonché delle normative tecniche nazionali e internazionali pertinenti. È in grado di utilizzare software specifici per la modellazione energetica degli edifici e di interpretare i risultati in termini di classe energetica. La sua competenza include anche la conoscenza dei materiali da costruzione, dei sistemi di isolamento termico, degli impianti tecnologici e delle fonti di energia rinnovabile, elementi tutti fondamentali per la valutazione dell’efficienza energetica di un immobile.

Potrebbe interessarti anche:   Perché non si trovano frigoriferi classe A?

La scelta del tecnico qualificato è quindi un passo cruciale per garantire l’affidabilità e la precisione della certificazione energetica. È importante verificare che il professionista scelto sia effettivamente iscritto nell’elenco regionale dei certificatori energetici e che possieda le competenze e l’esperienza necessarie per svolgere un’accurata valutazione energetica. Questo garantisce non solo la conformità alle normative vigenti, ma anche la possibilità di ottenere indicazioni precise su eventuali interventi di miglioramento energetico dell’immobile.

Processo di Valutazione della Classe Energetica

Il processo di valutazione della classe energetica di un immobile inizia con un’accurata raccolta di dati relativi alle caratteristiche fisiche e tecniche dell’edificio. Il tecnico qualificato effettua un sopralluogo per raccogliere tutte le informazioni necessarie, che includono i dati catastali, i disegni tecnici, le specifiche dei materiali costruttivi, le caratteristiche degli impianti termici e di climatizzazione, nonché le abitudini di utilizzo degli spazi da parte degli occupanti. Queste informazioni sono fondamentali per alimentare i modelli di calcolo che determineranno la prestazione energetica dell’immobile.

Potrebbe interessarti anche:   Come riempire l'impianto della caldaia?

Successivamente, il certificatore energetico procede con l’analisi dei dati raccolti mediante l’utilizzo di software dedicati. Questi strumenti permettono di simulare il comportamento termico dell’edificio in condizioni standard di utilizzo e di calcolare il fabbisogno energetico per il riscaldamento, il raffrescamento, la produzione di acqua calda sanitaria e l’illuminazione. Il risultato di questi calcoli è espresso in termini di kilowattora per metro quadro all’anno (kWh/m² anno), che consente di classificare l’immobile in una delle categorie energetiche previste dalla normativa, dalla classe A4, la più efficiente, alla classe G, la meno efficiente.

Infine, sulla base dei risultati ottenuti dalla valutazione, il tecnico redige l’Attestato di Prestazione Energetica (APE), un documento ufficiale che riporta la classe energetica dell’immobile e fornisce una serie di raccomandazioni per migliorarne l’efficienza energetica. L’APE è obbligatorio in caso di vendita o locazione di un immobile e rappresenta uno strumento fondamentale per informare i potenziali acquirenti o inquilini sulle prestazioni energetiche dell’edificio. La redazione dell’APE deve essere effettuata seguendo criteri rigorosi e in conformità con le linee guida nazionali, garantendo così la massima trasparenza e affidabilità delle informazioni contenute.

Potrebbe interessarti anche:   A cosa corrisponde la classe A +++?

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo sui tuoi social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo sui tuoi social!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi social!

Vuoi usufruire dell’Ecobonus 110% per la tua abitazione?

Iscriviti alla più grande rete di privati, professionisti e aziende della Toscana dedicata al super Ecobonus

News in anteprima, sempre verificate dalla nostra redazione

Le migliori soluzioni sugli interventi che ti interessano

I professionisti e le aziende specializzate sul tuo territorio

Iscriviti